8 Gennaio 2014

by francismadphotography

proj._37.jpg_effectedddd

Finalmente. Primo lavoro dell’anno terminato in attesa di consegna. Sono talmente contenta e soddisfatta che avrò sfogliato e risfogliato l’album almeno sei volte e ora non vedo l’ora di consegnarlo ai diretti interessati sperando nella loro approvazione. E’ stata una bella esperienza, una di quelle che ha messo seriamente alla prova la mia tenacia e la mia poca precisione. Chi mi conosce infatti sa che sono una pasticciona cronica e un’imprevedibile seriale haahha ed anche io stessa a volte, quando sono proprio nel panico me lo rimprovero. La cosa stupenda è che è stato un lavoro collettivo: mentre stilavo gli schemi di costruzione e affissione delle immagini la mia mamma nel vedermi così indaffarata mi aiutava a segnare i punti precisi sul foglio mentre la mia nonna preparava il the ed i biscotti dando assensi e dissensi lapidari a ogni step raggiunto. E’ stato fantastico lavorare avendo accanto loro perchè un po’ di conforto non guasta mai. A differenza di un fotolibro infatti, realizzare un album di matrimonio classico è molto più impegnativo secondo me, devi curare nel dettaglio ed in modo ”reale-analogico” ogni cosa, devi ricercare con attenzione la qualità dei prodotti contattando fornitori o entrando nei negozi: dalla stampa delle immagini alla carta per gli interni e le copertine, per poi incollare pagina dopo pagina ogni singola fotografia creando manualmente tutte le composizioni desiderate. E’ stato un lavoro intenso ma soddisfacente, domani si ricomincia con il successivo.

————————————————————————————————–

First year’s work finished and I’m waiting for a delivery . I am so happy and satisfied for that. I have seen the album at least six times by now and I can not wait hoping for their approval. It ‘ was a great experience, it has seriously tested my patience and my lack of precision. Anyone who knows me knows that I am a chronic and unpredictable bumbling  haahha and even myself at times when I just panicked me reproachfully. The wonderful thing is that it was a collective work : while I organized a construction diagrams and posting of pictures my mom helps me to mark specific points on the sheet as my grandmother used to make tea and biscuits giving lso lapidary consents and disagreements. it was been a great thing working with them because they loves me and were next to me for helping me. Unlike a photobook in fact, make a classic wedding album is much more challenging in my opinion, you have to treat in detail and in a ” real ” analog – everything you need to carefully research the product quality by contacting suppliers or entering into shops: the printing of images on paper for the interior and cover art , page after page and then paste each photo manually creating all the desired compositions . It ‘ was intense but satisfying , tomorrow we start again with the next work.